Quando ti vidi mi innamorai e tu sorridesti perchè lo sapevi.
-William

12 agosto 2010


Ed è giunto anche per me il momento di andare in vacanza.
Dopo tre mesi ad aspettare questo giorno..finalmente è arrivato!
Meta: Toscana! Col suo bel mar Tirreno.

Vi lascio trascrivendo su questo mio blog una cosa che avevo scritto mesi fa.
Quand'ero ancora a scuola.
L'aveva detto la nostra prof di scrivere una nostra poesia inspirandoci a qualcosa.
Io l'avevo scritta, ed ero stata una delle poche perchè quasi nessuno faceva i suoi compiti.
Ne avevo fatte ben 2.
Una delle quali, riguardante la Shoah, l'avevo dovuta leggere ad un convegno che c'era stato all'università vicina proprio sulla Shoah, davanti a 200 e più persone. Con una fifa terribile, però è stato un piccolo successo personale.

Questa è la prima delle due poesie..

"E odo il dolce cuor d'una donna infranto,
le lugrubi nubi viaggian spinte dal soffio divino,
il sole bacia tutte le creature,
una donna versa gocce di puro amor sul corpo
del figliol straziato dalla morte.
Cadon lacrime dal cielo,
le lacrime d'un Dio senza tempo e senz'età."

Ciao e buone vacanze :)

3 commenti:

  1. Ma le hai scritte veramente tu?? Ma sono stupende!! Cavoli!!!!! Lasciatelo dire, hai veramente talento! Complimenti!

    RispondiElimina
  2. bravissima non basta... Come dice Kyacchan hai un talento enorme. quando le leggo mi sento tutta strana dentro, credo che ogni volte che le leggo imparo qualche cosa in più!

    RispondiElimina
  3. Si le ho scritte io :) grazie mille..

    RispondiElimina

Pensieri