Quando ti vidi mi innamorai e tu sorridesti perchè lo sapevi.
-William

12 novembre 2010

_Discorso Usagi


"Svegliarsi la mattina con i primi raggi del sole.
La sveglia che suona alle sette.
Sentire la mamma che grida dal corridoio: "Alzati Bunny è ora!" e io mezza addormentata che rispondo: "Ancora 5 minuti!" .
Correre come una disperata senza nemmeno aver fatto colazione per prendere l'autobus.
Arrivare in ritardo, entrare in classe, esser costretti ad andare in presidenza.
Studiare studiare.. e poi prendere brutti voti.
E dopo le lezioni andare con le amiche a prendere un gelato, guardare con occhi estasiati le vetrine dei negozi del centro.
E' questa la vita che voglio, voglio una vita così.
Sono queste le piccole cose che mi rendono felice ..che mi rendono felice."


Ricavato da qui

4 commenti:

  1. Quasi come la mia...ma invece del gelato ci sta il kebab :D però non so perchè ma mi mette un filo di malinconia...

    RispondiElimina
  2. Sì, tanta malinconia. E' triste, anche se presa da un cartone.
    Ogni singolo momento è poesia.

    RispondiElimina
  3. Ma cosa c'è di così poetico?
    Una che la mattina non vuole alzarsi e poi è in ritardo, finisce dal preside e piglia brutti voti.....
    e poi pretende di andare in giro a mangiare gelati e fare il giro dei negozi....
    A me fa solo inc....re, pensa a sua madre che le urla già di mattina! Disperata.......
    ;-)

    RispondiElimina
  4. Di poetico c'è la quotidianità, la vita è poesia. Naturalmente non è sempre così, è solo un'esempio, ognuno poi ha la sua versione.

    RispondiElimina

Pensieri