Quando ti vidi mi innamorai e tu sorridesti perchè lo sapevi.
-William

25 settembre 2010

_Adam Smith


Il padre fondatore dell'Economia Politica. Lui è Adam Smith (1723-1790).
L'abbiamo un po' introdotto con la lezione di oggi in Economia Politica.
E' stato lui a capire come un mercato riesce a raggiungere, dopo naturalmente molti cambiamenti del prezzo e della quantità dei beni, un equilibrio tra domanda e offerta.
Infatti ogni singolo soggetto, quindi anche quando vai a fare la spesa, contribuisce a questo "progetto" di rendere l'economia di mercato, o capitalistica, stabile.
Perchè questo avvenga naturalmente nel mercato si deve avere una certa concorrenza e ogni singolo soggetto, guidato dal proprio tornaconto (ovvero dal cercare di spendere di meno acquistando di più) e spinta da una specie di mano invisibile (la famosa mano di Adam Smith) prende delle decisioni che lo porteranno a raggiungere risultati ottimali.
Ecco perchè il mercato diviene stabile.

Ecco cosa si studia in Terza alla ragioneria.

4 commenti:

  1. per fortuna non ho fatto ragioneria

    RispondiElimina
  2. Invece io non me ne pento. Da quanto ho capito dalle illustrazioni del programma dei professori sarà molto interessante. Ma sopratutto molto attuale, cosa che negli anni precedenti non c'era per niente ma gli argomenti erano anche noiosi.

    RispondiElimina
  3. mmm...adam smith era accennato sul mio libro di diritto di prima. Alla fine non è così noioso, un pochino di interesse lo suscita...o no?

    RispondiElimina
  4. Sì lo suscita, basta pensare che nel '700 ha capito come funziona l'economia! Un genio.

    RispondiElimina

Pensieri